sabato 22 febbraio 2014

Il nostro amore

L’amore, 
nato in una notte di stelle
assistito da una luna lontana e luminosa.

Il cuore sussulta ancora adesso,  
e i ricordi esplodono.

La primavera inizia calda,
lei nascosta sotto un velo celeste
ispira, seduce,
accende l’ardore nel suo cuore
colmo di passione,
lui amante non ancora amato.

Ti bacio, mi baci, m’innamoro, t’inseguo
le tue labbra le porto via,
il tuo profumo mi culla tutta la notte.

Quando assaggiai le tue fragole
la passione mi rapì e non mi lascio più.

Lentamente con intensità giunse una sera,
una magnifica sera di maggio
quando le nostre mani si unirono

le anime lo erano già, 
e rimasero unite,
come adesso legate per sempre.

2 commenti:

  1. E 'bello ricordare l'amore. Più bello è viverlo ancora.

    RispondiElimina
  2. il ricordo dà intensità, per viverlo ancora fresco come allora

    RispondiElimina