martedì 27 febbraio 2018

Cogli fratello




Cogli fratello queste viole
Gli occhi della terra che aprono
Alle promesse di primavera
Cogli con mani tremanti
Il cuore profumato d’un raggio di sole
Che allunga il passo nel vento di febbraio
Cogli l’abbraccio della terra
Assaggia sulle sue tenere labbra
Il risveglio della stagione che bussa
Cogli fratello questi fiori
dai calici beviamo il vino dell’amore
ebbri di vita e di passione
per la gioiosa sorpresa del domani

2 commenti:

  1. Poesia intensa, motivata da un'anima nobile che sa cogliere il buono dalla vita. I versi con il loro fluire di accattivante sonorità danno una chiara idea del valore del poeta; della sua intensa sostanza da tradurre in canto. Complimenti
    Nazario

    RispondiElimina